© www.trekkinginciociaria.com - © www.compagniadeiviandanti.com - © www.ciociariadavivere.com

IL TUO TREKKING

Quando   si   sceglie   una   meta   per   il   proprio   trekking   in   genere   lo   si   fa   partendo   da   un’idea   che   qualche conoscente   ci   ha   dato   parlandoci   benissimo   di   un   luogo,   da   qualche   notizia   appresa   in   rete   che   ha   destato la   nostra   curiosità,   oppure   perché   un   determinato   posto   suscita   in   noi   fascino   e   interesse.   Questo   succede puntualmente   agli   escursionisti   attratti   dalle   Alpi   o   dagli   Appennini,   o   da   altri   contesti   naturalistici   che prima o poi rientrano nella lista dei «luoghi da visitare». In   questo   senso   la   Ciociaria,   dal   punto   di   vista   naturalistico   ed   escursionistico,   è   molto   poco   conosciuta.   Le «colpe»,   se   così   si   possono   chiamare,   sono   di   diversa   natura.   La   prima   ragione   è   sicuramente   dovuta   agli «attori»   che   hanno   reso   famosa   questa   terra.   Il   loro   modo   di   raccontare   la   Ciociaria   è   stato   sempre improntato   alle   forme   dialettali,   al   modo   di   vivere   parco   e   umile   degli   anni   ’50   e   ’60,   e   alle   vicissitudini belliche. Dunque   il   «Tuo   Trekking»   potrebbe   partire   proprio   da   uno   di   questi   input!   Visitare   i   luoghi   delle   cosiddette «marocchinate»   e   delle   vicende   belliche   della   Seconda   Guerra   Mondiale   descritte   nel   film   di   De   Sica   (attore sorano) «La Ciociara», ovvero la parte della Valle dei Santi, tra i Monti Ausoni e le Mainarde. Restando   nel   contesto   cinematografico   da   cui   partire   per   un   trekking   ciociaro,   c’è   il   famoso   film   «Pane, amore   e   fantasia»   di   Luigi   Comencini,   ambientato   nel   bosco   di   Forca   d’Acero,   a   San   Donato   Val   di   Comino. Dunque   quale   occasione   migliore   per   visitare   il   borgo   di   San   Donato   e   di   lì   a   pochi   km   salire   per   la   località «Prati di Mezzo» e perdersi nella bellezza selvaggia delle Mainarde! Altro   film   da   cui   prendere   spunto   è   «Non   c’è   pace   tra   gli   ulivi»   di   Giuseppe   De   Santis,   girato   tra   Itri   e   Fondi   e ottima   ragione   per   visitare   il   versante   dei   Monti   Ausoni   con   Monte   Calvo,   Monte   delle   Fate   o   magari   fare   esperienze   in   grotta   con   un   salto   alla   bellissima Falvaterra. Insomma,   il   tuo   trekking   in   terra   ciociara   potrebbe   essere   talmente   ricco   di   sentieri,   storia,   costume,   cibo   e   relax   da   non   poter   più   fare   a   meno   della Ciociaria. La Ciociaria è una terra tutta da scoprire!
TREKKING IN CIOCIARIA
IL TUO TREKKING Contattaci e ti forniremo tutta l’assistenza necessaria per programmare il tuo soggiorno e le tue camminate in Ciociaria: info@trekkinginciociaria.com
© www.trekkinginciociaria.com - © www.compagniadeiviandanti.com - © www.ciociariadavivere.com
TREKKING IN CIOCIARIA

IL TUO TREKKING

Quando si sceglie una meta per il proprio trekking in genere lo si fa partendo da un’idea che qualche conoscente ci ha dato parlandoci benissimo di un luogo, da qualche notizia appresa in rete che ha destato la nostra curiosità, oppure perché un determinato posto suscita in noi fascino e interesse. Questo succede puntualmente agli escursionisti attratti dalle Alpi o dagli Appennini, o da altri contesti naturalistici che prima o poi rientrano nella lista dei «luoghi da visitare». In questo senso la Ciociaria, dal punto di vista naturalistico ed escursionistico, è molto poco conosciuta. Le «colpe», se così si possono chiamare, sono di diversa natura. La prima ragione è sicuramente dovuta agli «attori» che hanno reso famosa questa terra. Il loro modo di raccontare la Ciociaria è stato sempre improntato alle forme dialettali, al modo di vivere parco e umile degli anni ’50 e ’60, e alle vicissitudini belliche. Dunque il «Tuo Trekking» potrebbe partire proprio da uno di questi input! Visitare i luoghi delle cosiddette «marocchinate» e delle vicende belliche della Seconda Guerra Mondiale descritte nel film di De Sica (attore sorano) «La Ciociara», ovvero la parte della Valle dei Santi, tra i Monti Ausoni e le Mainarde. Restando nel contesto cinematografico da cui partire per un trekking ciociaro, c’è il famoso film «Pane, amore e fantasia» di Luigi Comencini, ambientato nel bosco di Forca d’Acero, a San Donato Val di Comino. Dunque quale occasione migliore per visitare il borgo di San Donato e di lì a pochi km salire per la località «Prati di Mezzo» e perdersi nella bellezza selvaggia delle Mainarde! Altro film da cui prendere spunto è «Non c’è pace tra gli ulivi» di Giuseppe De Santis, girato tra Itri e Fondi e ottima ragione per visitare il versante dei Monti Ausoni con Monte Calvo, Monte delle Fate o magari fare esperienze in grotta con un salto alla bellissima Falvaterra. Insomma, il tuo trekking in terra ciociara potrebbe essere talmente ricco di sentieri, storia, costume, cibo e relax da non poter più fare a meno della Ciociaria. La Ciociaria è una terra tutta da scoprire!
IL TUO TREKKING Contattaci e ti forniremo tutta l’assistenza necessaria per programmare il tuo soggiorno e le tue camminate in Ciociaria: info@trekkinginciociaria.com